TAPPA 3

I musei di Arpino

MUSEO DELLA LIUTERIA
Corso Tulliano 49
www.arpinoturismo.it
Condizioni di visita: ingresso a pagamento

MUSEO DELLE ARTI TIPOGRAFICHE
Piazza Municipio
www.arpinoturismo.it
Condizioni di visita: ingresso a pagamento

MUSEO ARCHEOLOGICO INDUSTRIALE DELL’ARTE DELLA LANA
Via Aquila Romana
www.arpinoturismo.it
Condizioni di visita: ingresso a pagamento

FONDAZIONE UMBERTO MASTROIANNI
Piazza Caduti dell’Aria
www.fondazionemastroianni.it
Condizioni di visita: ingresso a pagamento
Città industriosa fin dalle origini, Arpino possiede ben quattro musei, tre dei quali dedicati alle attività manifatturiere che l’hanno resa prospera nei secoli. Nella centrale piazza Municipio, il Museo della Liuteria espone violini, mandolini, chitarre e altri strumenti a corda realizzati nella bottega del maestro Luigi Embergher, a partire dalla seconda metà dell’Ottocento, e del suo allievo Domenico Cerrone. Il Museo delle Arti Tipografiche espone macchinari, arredi e attrezzature provenienti dalla Tipografia Editrice Fraioli attiva dalla fine dell’Ottocento, tra cui una macchina stampatrice a pedalina, un crogiolo per la fusione del piombo, una collezione di caratteri mobili in piombo, cliché in rame e zinco. Nella chiesa sconsacrata di S. Domenico, lungo via Aquila Romana, attrezzature d’epoca e documenti del Museo Archeologico Industriale dell’Arte della Lana narrano l’attività che dal Settecento all’Unità d’Italia rese Arpino un florido centro tessile della valle del Liri, senza dimenticare che i panni di Arpino erano apprezzati fin da età romana. Ai margini del borgo, infine, il castello di Ladislao raccoglie nella Fondazione Umberto Mastroianniil lascito del grande pittore, scultore e incisore, esponente di spicco dell’arte italiana del Novecento, degli altri geni creativi di famiglia, tra i quali il ceramista Emilio e l’indimenticabile attore Marcello, nonché opere di artisti italiani del XX secolo.

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO