Itinerario

Riscoprire i campi attraverso i cereali

in collaborazione con Slow Food Italia

Da megalopoli industriale, la zona fertile attorno a Milano ha riscoperto oggi il piacere dell’agricoltura, puntando soprattutto sulla produzione di cereali e dei loro derivati che si andranno a conoscere con un itinerario attraverso i terreni sparsi tra centri abitati e stabilimenti. Si parte da Carate di Brianza, dove si assaggia la birra di filiera corta prodotta con cereali locali, oltre al pane di lievito madre. Anche a Legnano è possibile trovare un pane d’altri tempi prodotto con i cereali del Parco Sud di Milano, area di riqualificazione agricola dove, viaggiando di cascina in cascina, si scoprono materie prime di qualità, come il riso prodotto a Gaggiano e a Zibido San Giacomo. Il posto d’onore spetta alle farine macinate in loco a Liscate, dove sarà possibile immergersi nel passato contadino visitando un museo agricolo che ospita una collezione di macchinari d’epoca.

Difficile immaginare che intorno alla capitale del Nord industrializzato possano esserci validissime realtà agricole che hanno fatto dell’attenzione alla qualità e al rispetto della natura la loro bandiera. Eppure è così. Al centro di questa nouvelle vague dell’agricoltura che circonda Milano ci sono soprattutto i cereali e i loro derivati, pane e birra in particolare. Già a Carate Brianza, dove a inizio il nostro percorso, si incontrano due importantissime realtà. Quella di Davide Longoni è una forneria storica di questa cittadina, alla quale Davide ha però dato nuova vita utilizzando farine di grande qualità e la tradizionale lievitazione con pasta madre. Il Birrificio Menaresta fa invece parte del recente movimento delle birre artigianali, ma da subito si è imposto come una delle più valide realtà del Nord Italia. Spostandosi a Legnano si incontra un altro importante panificatore: Massimo Grazioli è stato uno dei primi a ripensare il modo di fare pane. Anche nel suo caso alla base del successo ci sono ottime farine e fermentazione con pasta madre, oltre a grande capacità tecnica. L’area che circonda Milano è anche terra di riso e così a Gaggiano è possibile incontrare l’azienda di Fabio Camisani, coltivatore e trasformatore delle principali varietà. Qualche chilometro più in là, a Zibido San Giacomo, è ancora il riso, insieme ad altri cereali tipici di questi territori, a essere protagonista: presso la cascina Santa Marta sono coltivate molti prodotti, soprattutto mais, riso, frutta e verdura che vengono poi rivenduti direttamente. Il percorso di chiude a Liscate dove la Cascina di Mezzo, oltre a mettere a disposizione dei suoi ospiti una bella struttura agrituristica, produce carni di altissima qualità allevando tutte le razze in regime di semilibertà e con cereali di altissimo livello.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO