Itinerario

Olive rare del Maceratese

in collaborazione con Slow Food Italia

Il rispetto della natura e la riscoperta di olive poco diffuse sono il leitmotiv di tanti, piccoli oleifici di qualità del maceratese. Il viaggio comincia a Civitanova Marche, dove si scoprono cultivar meno note come il “piantone” di Mogliano, che dà origine ad un olio fruttato, leggero e dolce. Si prosegue poi verso Potenza Picena dove un agriturismo che può vantare tre secoli di esperienza ha dato vita ad un extravergine dai sentori inconfondibili di erba e frutti di bosco, ricavato dall’ottima oliva “mignola”. Il percorso si chiude a Recanati, dove tra oliveti e frantoi si scopre la varietà “coroncina” da cui si estrae un olio dai sentori di erba e di carciofo, che ben si abbina a legumi, bruschette, polenta e formaggi freschi come il pecorino primo sale.

Il rispetto della natura e la riscoperta di olive poco diffuse sono il leitmotiv di tanti, piccoli oleifici di qualità del maceratese. Il viaggio comincia a Civitanova Marche, dove si scoprono cultivar meno note come il piantone di Mogliano, che dà origine ad un olio delicato e armonico ed equilibrato, perfetto a crudo su pietanze di pesce e carni bianche. Il colore è giallo con leggere sfumature verdi, i profumi sono di erba, con note di mela, pomodoro e mandorla, mentre il gusto è prevalentemente dolce. Si prosegue poi verso Potenza Picena dove un agriturismo che può vantare tre secoli di esperienza ha dato vita ad un extravergine ricavato dall’ottima oliva “mignola”; questa varietà deve il suo nome alla minuscola dimensione che ne rende la raccolta piuttosto difficoltosa. Di colore giallo, ha inconfondibili sentori di erba e frutti di bosco, e un’alternanza armonica di dolce, amaro e piccante: si abbina molto bene a bruschette, soffritti, legumi, verdure e carni alla griglia. Il percorso si chiude a Recanati, dove tra oliveti e frantoi si scopre la varietà “coroncina” da cui si estrae un olio di colore verde smeraldo, dal gusto molto fruttato, amaro e pungente, con sentori di erba di carciofo: un extravergine ottimo per arricchire il gusto di legumi, bruschette, polenta e formaggi freschi come il pecorino primo sale.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO