Itinerario

Oasi Grotte del Bussento

in collaborazione con WWF

Un canyon ricoperto da lussureggiante vegetazione da visitare percorrendo un sentiero che si snoda dal centro storico lungo un ruscello con sorgenti, cascate, un antico mulino fino alla grotta dove si assiste alla risorgenza del fiume carsico Bussento. L’Oasi si trova all’interno di una Zona Speciale di Conservazione (ZSC – IT8050016) nel Comune di Morigerati (SA). L’area si estende per circa 607 ettari all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano ed è anche nella lista mondiale dei Geoparchi. L’Oasi di Morigerati è un geosito “principale” per il rilevante fenomeno carsico.

Ambiente, flora e fauna

Il sistema di grotte fa di quest’oasi un luogo unico nel suo genere. Sono stati realizzati dei percorsi natura per dare a tutti la possibilità di ammirare l’ambiente e gli animali. L’Oasi affiliata delle Grotte del Bussento di Morigerati è costituita da ambiente ipogeo fluviale, gole, valle fluviale. La vegetazione in fondo alle gole è caratterizzata dalla presenza di muschi e felci e da arbusti di ontano e salice. In alto sul vallone a nord ovest, il bosco è composto da leccio, roverella, frassino, carpino, mentre sul versante opposto predomina la macchia mediterranea, con euforbia arborea e lentisco.Nelle acque limpide del fiume sono presenti trote, gambero di fiume, granchio di fiume e si possono individuare i segni del passaggio della lontra. Nel bosco di leccio si possono incontrare invece le tracce di mammiferi altrettanto elusivi quali istrice, gatto selvatico, lupo.Tra gli uccelli spiccano i rapaci: gheppio, astore, nibbio bruno, nibbio reale, e l’altrettanto imponente corvo imperiale. L’Oasi è dotata di un Centro visite, un sentiero natura, un’area attrezzata e di un antico mulino in pietra

Visita e contatti

L’oasi può essere visitata tutto l’anno su prenotazione (tranne in condizioni meteo avverse; l’oasi rimane chiusa nei giorni di pioggia). Si effettuano visite guidate in italiano

Come raggiungere l’Oasi

Morigerati si trova in Campania (Salerno). Dall’autostrada A3 (Salerno-Reggio Calabria) uscita Padula-Buonabitacolo, poi proseguire sulla ss 517 Bussentina in direzione Golfo di Policastro fino a Caselle in Pittari SUD. Per chi viene dalla costa, la ss 517 Bussentina si imbocca dalla ss Tirrenica Inferiore a Policastro Bussentino.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO