Itinerario

Nella Terra dei Motori

in collaborazione con Touring Club Italiano

Automobili leggendarie, trionfi sportivi, miti della velocità: la Motor Valley è la terra fra Modena e Bologna che ha visto nascere e accoglie un’industria di fama internazionale. Nella Casa Natale di Enzo Ferrari, a Modena, si ripercorrono le tappe della storia sportiva e imprenditoriale del “Drake”, mentre il padiglione espositivo ospita i bolidi da sogno. Ma il cuore pulsante delle Rosse è a Maranello: qui si trovano una ricca raccolta museale, uno store sensazionale, la fabbrica dove le vetture vengono progettate e costruite e la pista per le prove. A Sant’Agata Bolognese invece, nella sede del Museo Lamborghini, sono esposte le lussuose automobili che Ferruccio Lamborghini affiancò alla produzione di trattori. Oggi il suo toro dorato sbuffa insieme al cavallino rampante, entrambi simboli della terra del mito a quattro ruote.

Uno straordinario mix di tradizione meccanica, spirito imprenditoriale e passione per la velocità ha favorito in Emilia la nascita di un distretto industriale incentrato sulla motoristica d’eccellenza che non ha riscontro in altre parti del mondo. Personaggi leggendari come il “Drake” Enzo Ferrari e Ferruccio Lamborghini hanno raccolto nel secondo dopoguerra la sfida della modernità, riuscendo a creare in pochi anni bolidi a quattro ruote che hanno imposto il loro stile e le loro prestazioni sportive come punto di riferimento su scala mondiale. Accanto a questi giganti del motore è cresciuto un tessuto produttivo fatto di altre grandi marche – come Maserati e De Tomaso e, per le moto, Ducati – ma anche di tante piccole officine dove si coltivano l’amore per i dettagli e una ricerca artigianale della perfezione che sono il miglior passaporto nel mondo della Motor Valley e un riferimento per le aziende concorrenti. La ricca offerta museale vanta alcune vere perle che gli appassionati non potranno mancare. Cuore simbolico della Terra dei Motori è Maranello, quartier generale della Ferrari da quando il Drake vi spostò l’officina nel 1943 per sfuggire ai bombardamenti che colpivano Modena. Qui chi ama le automobili sportive troverà di che appagare la sua passione e ogni sua curiosità nella splendida esposizione del Museo Ferrari, che assieme a una collezione unica di automobili straordinarie presenta tutto ciò che compone il “mondo Ferrari”, dagli aspetti tecnici alla filosofia aziendale passando per la costruzione del mito che accompagna le Rosse fin dalle prime competizioni degli anni ’40. E chi non ne ha avuto ancora abbastanza potrà (su prenotazione) visitare la fabbrica e mettersi alla prova su un simulatore di guida professionale che offre la vera sensazione che provano i piloti quando guidano una monoposto di Formula 1. La visita prosegue a Sant’Agata Bolognese, dove si trova il quartier generale della Lamborghini, sinonimo di auto sportive potenti e lussuose, esposte nei tanti modelli prodotti in mezzo secolo di attività. Infine si fa ritorno verso Modena, dove un modernissimo complesso celebra la casa natale di Enzo e il luogo d’inizio della sua avventura nel mondo del motore. Qui, accanto all’edificio originario completamente restaurato, sorge un avveniristico padiglione dalle forme simili a quelle di un cofano di auto sportiva: straordinario spazio espositivo per mostre temporanee e permanenti, ovviamente relative alla Ferrari e più in generale all’automobilismo di gran classe.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO