Itinerario

Mammiano Basso. Il ponte sospeso

in collaborazione con Touring Club Italiano

Una passeggiata sul ponte sospeso di Mammiano Basso fa provare davvero cosa significhi volare. È un’esperienza fatta di acciaio, vuoto e pura adrenalina. Un respiro profondo e via, a passi certi si percorre la passerella che scavalca il torrente Lima. Sul ponte, lungo oltre 200 m e largo poco meno di 1 m, pare di essere aggrappati al cielo. Su reti metalliche e tiranti d’acciaio, si cammina nel vuoto, raggiungendo i 35 m di altezza, con le cime degli alberi e il gorgoglio del torrente a fare da sottofondo. Ancora oggi, quasi un secolo dopo la sua costruzione, si cammina su quello che per il Guinness dei Primati è stato il passaggio pedonale più lungo del mondo e si resta rapiti dall’emozionante vertigine del panorama.

Attraversare il ponte sospeso sul torrente Lima è un’esperienza che non si dimentica facilmente, una passeggiata a mezz’aria che fa capire davvero che cosa vuol dire volare. Un pizzico di adrenalina è inevitabile percorrendo questa prodigiosa struttura metallica sospesa nel vuoto, che oscilla a ogni passo. Non occorre guardare necessariamente in basso: i sensi sono già appagati dal bellissimo panorama che si dispiega tutt’intorno, fatto di alberi e natura. Il ponte fu realizzato tra il 1920 e il 1922 per consentire agli operai dello stabilimento metallurgico di Mammiano Basso di attraversare la valle senza dover affrontare lunghissimi percorsi. Negli anni, dopo la chiusura dello stabilimento per cui era stato costruito, è diventato un’emozionante attrazione turistica, una possibilità di sperimentare il brivido dell’altezza alla portata di tutti, tranne naturalmente per chi soffre di vertigini. Nel 2014 è stato inaugurato un suggestivo impianto di illuminazione a led alimentato da pannelli fotovoltaici, che rende ancora più spettacolare la traversata.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO