Itinerario

Genova: le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli

in collaborazione con Beni Unesco

Le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli nel centro storico genovese risalgono al tardo XVI e inizi del XVII secolo, quando la Repubblica di Genova era al culmine del suo potere finanziario e marittimo. Il sito rappresenta il primo esempio in Europa di un progetto di sviluppo urbano frazionato da un’autorità pubblica nell’ambito di una struttura unitaria e associato ad un particolare sistema di “pubblico alloggiamento” in residenze private, come decretato dal Senato nel 1576.

Il sito comprende un insieme di palazzi rinascimentali e barocchi lungo le cosiddette Strade Nuove. Durante il XVI secolo, con l’incremento del benessere di Genova, gli aristocratici costruirono un nuovo quartiere nella parte alta della città a nord degli stretti vicoli degli edifici medievali, con strade e palazzi disposti regolarmente. La progettazione delle strade è attribuita all’architetto Galeazzo Alessi, che ideò anche alcuni degli edifici.

Criterio (ii): L’insieme delle Strade Nuove e i palazzi che ne fanno parte testimoniano un importante interscambio di valori sullo sviluppo dell’architettura e pianificazione della città, nei secoli XVI e XVII. Attraverso i trattati di architettura dell’epoca, questi esempi vennero pubblicizzati rendendo le Strade Nuove e i palazzi tardo-rinascimentali di Genova un segno significativo nello sviluppo dell’architettura manierista e barocca in Europa. 

Criterio (iv): Il sistema delle Strade Nuove a Genova è un esempio rilevante di un insieme urbano che consiste in palazzi aristocratici di alto valore architettonico, che illustra l’economia e la politica della città mercantile di Genova al culmine del suo potere nel XVI e XVII secolo. Il progetto proponeva uno spirito nuovo e innovativo, che rappresenta il Siglo de los Genoveses (dal 1563 al 1640). Nel 1576, la Repubblica di Genova definì una lista stabilita giuridicamente di Rolli che designava i palazzi più rappresentativi per l’alloggiamento ufficiale di ospiti illustri.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO