Itinerario

Forlimpopoli. La città del gusto

in collaborazione con Touring Club Italiano

Un itinerario, dedicato agli appassionati della gastronomia e del mangiar bene, nella città natale di una delle glorie della cucina e del gusto d’Italia. Pellegrino Artusi, con il suo capolavoro La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, ha segnato la storia della tavola. E la sua città, Forlimpopoli, lo ha celebrato con un eccezionale centro dedicato alla cultura gastronomica dove si assaggia, si degusta, s’imparano i segreti delle ricette e si approfondiscono le storie di vino e cibo.

A due passi dalla Rocca di Forlimpopoli, in centro città, Casa Artusi è un’istituzione che celebra degnamente una delle figure più importanti della storia del gusto e della cucina italiana. Pellegrino Artusi non era un cuoco ma, nel corso dei suoi viaggi in lungo e in largo in un’Italia che stava per divenire Stato unitario, aveva annotato con cura ricette e trucchi, idee e piatti particolari. Il suo libro La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, pubblicato nel 1891 e ristampato centinaia di volte, contiene uno spaccato eccezionale delle cucine e delle abitudini alimentari di tutto il nostro Paese. Casa Artusi è un complesso d’eccezione che, all’interno di mura antiche e artistiche come la navata della Chiesa dei Servi, raccoglie una biblioteca dedicata alla gastronomia italiana, una scuola di cucina che propone ai suoi allievi corsi stanziali o brevi full immersion tra pasta e piadine, sughi o dolci e un ristorante-osteria di grande qualità. Qui si possono consultare libri e ammirare mostre, si può accedere ai segreti della cucina emiliana e romagnola (ma non solo), oppure seguire un rapido corso di cucina che ci renderà maestri nell’arte di tirare la sfoglia oppure di preparare anolini, tortellini o ravioli a regola d’arte.

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO