Itinerario

Caramanico Terme. Una pausa nel Parco

in collaborazione con Touring Club Italiano

Tra due valli, adagiato sul crinale, il paese delle terme nel Parco della Majella è la meta per una lunga pausa di relax e serenità. Si può scegliere di passeggiare adagio giù per la strada che divide il paese, tra deliziosi portalini scolpiti, Chiese maestose e palazzotti nobiliari, fermandosi nelle piazzette a terrazza a contemplare gli orizzonti sulla valle. Oppure ci si può rilassare camminando per facili sentieri nel bosco verdissimo, in compagnia del mormorio delle limpide acque dell’Orfento, godendo l’incanto della natura prorompente. O ancora ci si può far coccolare da mani sapienti e delicate e abbandonarsi nella calda acqua termale aspettando di vedere l’aquila volteggiare nel cielo.

Caramanico Terme appare dopo una curva tra il verde dei boschi, adagiata su un crinale che punta sulla valle. Dietro, le solenni montagne della Majella protette dal Parco Nazionale. Lo spettacolo naturale invita a fermarsi per ammirare il panorama. Qui tutto richiama alla serenità e al relax, sia del corpo sia dello spirito: il verde dei boschi, il mormorio delle acque, la quiete della montagna, la cordialità della gente, il buon cibo, la bellezza di una natura rara. Si può passeggiare lungo i viali e fermarsi nelle botteghe orafe o di specialità golose, oppure andare giù per la strada che fa da spina dorsale al paese, fino alle Clarisse, l’ex Convento dove si tengono spettacoli e laboratori aperti anche ai turisti. Si può sostare nelle antiche Chiese, contemplare la valle dai portali che danno sugli orti oppure immergersi nella natura prorompente lungo i facili sentieri che lambiscono le acque limpidissime dell’Orfento tra fiori rari e il canto degli uccelli. Si può oziare nel parco delle terme o visitare il bel Museo Naturalistico e Archeologico e ammirare le agili lontre. Ci si può abbandonare nelle acque calde delle piscine termali aspettando di vedere le aquile planare in cielo o prendersi cura di sé rilassandosi in atmosfere soffuse e rifiorire con massaggi esperti recuperando un’immagine più sana e curata. E se invece si desidera una pausa attiva, c’è da scegliere secondo le stagioni: mountain bike o sci alpinismo, parco avventura acrobatico o trekking degli Eremi, ciaspolata o safari notturno a incontrare lupi, cervi, caprioli e cinghiali. 

Approfondisci+

Pianifica il tuo viaggio

Iscriviti alla newsletter e partecipa alla community

Tienimi aggiornato

Partner

Touring Club Italiano
WWF
Slow Food Italia

Iniziativa in collaborazione con

Ministero della Cultura
UNESCO